Al Polo Sud il ghiaccio si scioglie 4 volte più velocemente che 10 anni fa

Scritto da: il 14.08.09
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

Il ghiacciaio di Pine Island, nella regione occidentale dell’Antartide, si sta sciogliendo ad una velocità quattro volte superiore a 10 anni fa. È il risultato di uno studio di alcuni scienziati britannici pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters. Secondo la ricerca, condotta analizzando le immagini satellitari, la superficie del ghiacciaio è in fase di contrazione a una velocità di 16 metri l’anno, rispetto alla perdita di 4 metri del 1999.

Dal 1994, tale processo ha portato il ghiacciaio a perdere fino a 90 metri di spessore. Il che può avere un impatto significativo sull’aumentare di livello delle acque oceaniche.

Il ghiacciaio di Pine Island è il più grande di quelli che in Antartide si estendono fino al mare ed il suo stato può essere indicativo di cambiamenti in corso nel ghiaccio interno del Polo Sud.

Al ritmo attuale, sostiene lo studio dell’University College di Londra, il ghiacciaio scomparirà in 100 anni, mentre qualche tempo fa il suo completo scioglimento era stimato attorno ai 600 anni.

Il lavoro di ricerca condotto dal professor Duncan Wingham sottolinea inoltre che lo scioglimento è particolarmente rapido al centro del ghiacciaio, il che può anche accelerare il processo di rottura. In linea teorica, un simile processo potrebbe interessare il ghiaccio che ricopre l’interno continente.

Andrew Sheperd, docente all’Università di Leeds, che ha lavorato allo studio, ha fatto notare che il ghiaccio sciolto contribuirà ad un aumento del livello del mare a partire da 3 pollici in su. Lo scienziato ha anche sottolineato che vi è un rischio latente di collasso per l’intero ghiacciaio. «Quando si rimuove o destabilizza la parte centrale di un ghiacciaio non si sa mai che cosa può accadere al ghiaccio che sta attorno», ha dichiarato Sheperd alla Bbc.

Per Sheperd ciò che sta succedendo in questa zona dell’Antartide è «senza precedenti ed anche se si sapeva da tempo che vi era uno squilibrio oggi è possibile affermare che niente in natura si sta perdendo a un ritmo così veloce come questo ghiacciaio».

Le immagini satellitari evidenziano le fratture nel Pine Island Glacier

Le immagini satellitari evidenziano le fratture nel Pine Island Glacier

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple