Catania, approvato il bilancio di previsione 2009-2010

Scritto da: il 20.05.09
Articolo scritto da . Giornalista e saggista catanese. Dopo 18 anni altrove (prevalentemente a Bologna e a Roma, con una puntata a Turku, in Finlandia, e numerosi viaggi per il nord Europa) , è rientrato a CT e cerca, insieme ad alcuni amici, di capire (prima) e spiegare (poi) i meccanismi socio-politici che presiedono al "funzionamento" del microverso dell'Isola. Senza comunque dimenticare il resto del globo, dove ogni giorno accadono eventi che spessissimo sono (di molto) piú importanti di quelli siciliani ed etnei ... Con questo blog, chiamato "The Lo Re Report" in onore del fantastico "The Colbert Report" dell'umorista americano Stephen Colbert, Lo Re - che si sta sentendo profondamente scemo a scrivere di se stesso in terza persona - intende dare agli amici e conoscenti interessati alle sue analisi (non oltre i 24, uno in meno dei lettori del Manzoni, per carità) uno strumento piú agile e dinamico del sito, che per sua natura (nonché per ignavia del Lo Re stesso) è certo ben statico.

Dopo quattro sedute, una delle quali, l’ultima, cominciata ieri a quest’ora e finita stamattina all’alba, il Consiglio comunale di Catania ha votato il bilancio previsionale 2009-2010. 29 i voti a favore (Pdl-Mpa-Udc), 7 i contrari (Pd e La Destra-Alleanza Siciliana).

Più che soddisfatto è il sindaco-senatore Raffaele Stancanelli, che parla di «un passo in avanti verso il risanamento, che ci consente di avere a disposizione uno strumento finanziario necessario per rendere proficue le interlocuzioni che abbiamo avviato con enti importanti come la cassa Depositi e Prestiti e la Corte dei Conti».

Tradotto in parole più semplici, Stancanelli conta di ottenere dalla Cassa Depositi e Prestiti una rinegoziazione del debito del Comune. Impresa che, per inciso, tenta da 11 mesi senza che ancora vi sia riuscito.

Per il sindaco, cui negli ultimi tempi sembrerebbe fare un po’ difetto il contatto con la realtà, in Consiglio «si è registrato un clima sereno di dialogo di cui prendiamo atto con soddisfazione». Francamente dagli scranni predisposti per la stampa il clima non mi è sembrato poi così sereno, ma di certo sarò ormai ideologicamente prevenuto …

Analizzando un po’ più a fondo il bilancio approvato c’è da dire come l’originale documento sia stato stravolto da circa 10 emendamenti non da poco, ma, ad onore del vero, tutti sacrosanti e socialmente più che utili.

L’Mpa ha voluto che si trasferissero circa 250 mila euro alle Municipalità, il Pd ha ottenuto il consigliere aggiunto per rappresentare in qualche modo le esigenze dei molti cittadini extracomunitari presenti in città, l’Udc ha pensato di tutelare il telesoccorso per gli anziani ed il Pdl la manutenzione degli istituti scolastici.

A sole sorto, l’assessore al Bilancio Gaetano Riva ha tenuto a sottolineare la volontà dell’Amministrazuine di «garantire un raccordo costante con il Consiglio, cosa che ci ha permesso di esitare in tempi rapidi il bilancio di previsione, un bilancio dall’impostazione meramente tecnica che speriamo l’anno prossimo, se le casse comunali lo permetteranno, di migliorare in alcuni parti nelle previsioni per gli investimenti».

Assai soddisfatto per il risulto raggiunto anche il presidente del Consiglio comunale Marco Consoli, che si è impegnato nell’opera di mediazione tra l’assemblea e l’amministrazione: «Il Consiglio ha mostrato grande efficienza – ha dichiarato Consoli- perché dopo tanti anni abbiamo approvato il bilancio prima della scadenza dei termini di proroga previsti per il prossimo 31 maggio. Abbiamo lavorato in sintonia nell’interesse della città, dando il via libera in tempi molto rapidi». Della serie, come cercare di far passare per opera titanica ciò che in praticamente tutti i Comuni italiani del Centro e del Nord è assoluta normalità …

Catania, Palazzo dei Chierici, sede dell'Assessorato al Bilancio
Catania, Palazzo dei Chierici, sede dell’Assessorato al Bilancio
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple