Comune contro Comune: ancora qualche riflessione sull’eventualità che Stancanelli si costituisca parte civile contro Scapagnini

Scritto da: il 28.04.09
Articolo scritto da . Giornalista e saggista catanese. Dopo 18 anni altrove (prevalentemente a Bologna e a Roma, con una puntata a Turku, in Finlandia, e numerosi viaggi per il nord Europa) , è rientrato a CT e cerca, insieme ad alcuni amici, di capire (prima) e spiegare (poi) i meccanismi socio-politici che presiedono al "funzionamento" del microverso dell'Isola. Senza comunque dimenticare il resto del globo, dove ogni giorno accadono eventi che spessissimo sono (di molto) piú importanti di quelli siciliani ed etnei ... Con questo blog, chiamato "The Lo Re Report" in onore del fantastico "The Colbert Report" dell'umorista americano Stephen Colbert, Lo Re - che si sta sentendo profondamente scemo a scrivere di se stesso in terza persona - intende dare agli amici e conoscenti interessati alle sue analisi (non oltre i 24, uno in meno dei lettori del Manzoni, per carità) uno strumento piú agile e dinamico del sito, che per sua natura (nonché per ignavia del Lo Re stesso) è certo ben statico.

Qualche dubbio amletico sta sorgendo in me ragionando sulla provocatoria proposta del deputato Pd Giuseppe Berretta al sindaco di Catania Raffaele Stancanelli di far costituire il Comune parte civile contro la precedente amministrazione in caso i suoi esponenti fossero rinviati a giudizio.

Su sollecitazione di un attento amico, ho cominciato a pormi un semplice quesito giuridico: ma un sindaco che ometta di richiedere in tribunale quanto illecitamente “sottratto” (uso questo termine per comodità, ma è ovvio che non si tratta di sottrazione) al Comune dai precedenti amministratori non rischia poi un bell’intervento censorio della Corte dei Conti?

Insomma, a lume di naso, credo che Stancanelli avrebbe l’obbligo di costituirsi parte civile contro Scapagnini, se questi fosse rinviato a giudizio.

Altra domanda. Forse mi sbaglierò, ma la costituzione di parte civile non farebbe automaticamente decadere da ruoli politici (tipo assessore o consigliere) gli imputati che avessero ancora incarichi nell’Ente che effettua detta costituzione? Nel qual caso, mi pare che almeno un assessore dell’attuale giunta dovrebbe lasciare l’incarico.

Insomma, davvero è un intrico alluncinante la situazione che si è venuta a creare al Comune di Catania. Proprio non vorrei essere in Stancanelli …

Raffaele Stancanelli
Raffaele Stancanelli
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple