Costanti del classico nell’arte del XX e XXI secolo

Scritto da: il 19.02.09
Articolo scritto da . Giornalista e saggista catanese. Dopo 18 anni altrove (prevalentemente a Bologna e a Roma, con una puntata a Turku, in Finlandia, e numerosi viaggi per il nord Europa) , è rientrato a CT e cerca, insieme ad alcuni amici, di capire (prima) e spiegare (poi) i meccanismi socio-politici che presiedono al "funzionamento" del microverso dell'Isola. Senza comunque dimenticare il resto del globo, dove ogni giorno accadono eventi che spessissimo sono (di molto) piú importanti di quelli siciliani ed etnei ... Con questo blog, chiamato "The Lo Re Report" in onore del fantastico "The Colbert Report" dell'umorista americano Stephen Colbert, Lo Re - che si sta sentendo profondamente scemo a scrivere di se stesso in terza persona - intende dare agli amici e conoscenti interessati alle sue analisi (non oltre i 24, uno in meno dei lettori del Manzoni, per carità) uno strumento piú agile e dinamico del sito, che per sua natura (nonché per ignavia del Lo Re stesso) è certo ben statico.

COSTANTI del classico

nell’arte del XX e XXI secolo


Catania, Fondazione Puglisi Cosentino
22 febbraio – 29 giugno 2009

costanti

Se è vero che “ogni epoca per trovare identità e forza ha inventato un’idea diversa di classico” (Salvatore Settis), è corretto chiedersi cosa ci sia di classico nell’arte contemporanea.

Alla domanda offre una delle diverse, possibili risposte una grande mostra curata da Bruno Corà quale evento inaugurale dell’attività della Fondazione Puglisi Cosentino.
L’esposizione, dal titolo “Costanti del classico nell’arte del XX e XXI secolo” sarà allestita dal 22 febbraio al 29 giugno 2009 a Catania in Palazzo Valle, capolavoro del barocco etneo, recuperato dall’abbandono, restaurato e riaperto come “luogo delle culture” da Alfio Puglisi Cosentino, presidente e promotore della Fondazione Puglisi Cosentino.

A fronte del quesito “cos’è classico in arte?”, le opere prescelte dal disegno critico vengono offerte allo sguardo dello spettatore non come risposte, ma in quanto possibili oggettive testualità del proteiforme manifestarsi di quella qualità.
Di ogni artista saranno presenti uno o più lavori affiancati da un corredo di documenti e apparati storici e critici.L’allestimento non seguirà un andamento strettamente cronologico: alle prime sale nelle quali si pongono le principali questioni con opere esemplari di artisti della prima metà del XX secolo segue un itinerario che individua momenti e tensioni intellettuali focalizzate intorno alle ‘costanti del classico’. Il porre in relazione diretta le opere di artisti a volte anche distanti tra loro, non solo per generazione o per geografia, andrà a costituire un interessante percorso all’interno dell’arte del XX secolo nel quale lo stesso osservatore sarà invitato a esercitare attivamente uno ‘sguardo critico’ con momenti più riflessivi ed altri più puramente contemplativi.

Nella sala conclusiva del percorso espositivo saranno disponibili alla consultazione cataloghi degli artisti in mostra e supporti multimediali che permetteranno una visione più allargata e circostanziata del percorso proposto nell’arte del XX secolo.

Mostra promossa dalla Fondazione Puglisi Cosentino, a cura di Bruno Corà. Catalogo edito da Silvana Editoriale a cura di Bruno Corà con interventi del curatore e di Pietro Bellasi, Thomas Deecke, Thierry Dufrêne, Gillo Dorfles, Franca Falletti, Aldo Iori, José Jiménez, Mauro Panzera, Salvatore Settis. Segreteria organizzativa: Csc Sigma.

Orari e prezzi biglietti
Lunedì chiuso, così come il giorno di Pasqua
Martedì, giovedì e domenica: aperto dalle ore 11.00 alle ore 13.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00
Mercoledì, venerdì e sabato: aperto dalle ore 11.00 alle 13.30 e dalle 16.00 alle 22.30
Aperture straordinarie su prenotazione
Intero 7,00
Ridotto 5,00
Scuole 3,00
Gratuito per i bambini fino ad 8 anni.

Ufficio Stampa Fondazione Puglisi Cosentino
Tel. +39 095 7152228
Info e prenotazioni
Fondazione Puglisi Cosentino Tel. +39 095 7152118
info@fondazionepuglisicosentino.it
www.fondazionepuglisicosentino.it

Ufficio Stampa della mostra
Tel. + 39 049 663499
Studio Esseci – Sergio Campagnolo
info@studioesseci.net

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple