“Fuori dal ’900″: l’ossessione anticomunista di Veltroni

Scritto da: il 23.01.11
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

La convention veltroniana tenutasi ieri al Lingotto 2 di Torino aveva un titolo significativo: “Fuori dal ’900″. Significativo, sì. Soprattutto dell’ossessione anticomunista del kennediano Veltroni.
Fuori dal ’900, quindi … Un desiderio così radicato quello di estirpare dal Paese anche solo il ricordo dell’esperienza di lucida e costruttiva opposizione comunista da spingerlo (consciamente o meno) ad intitolare in maniera così singolare l’incontro della sua corrente nel Pd.

Certo, nell’americanissima ottica di Veltroni il problema è la definitiva uscita dal secolo breve, per dirla con Eric Hobsbawm. La definitiva uscita da un secolo che, pur con tutti i suoi orrori, ha visto l’affermazione del Welfare State di impianto laburista/socialdemocratico nelle più avanzate democrazie nordeuropee, sindacati forti che per decenni hanno realmente difeso i diritti dei lavoratori ed un barlume di opposizione al progetto egemonico di Washington, progetto egemonico portato a termine ed i cui frutti possiamo godere oggi nel mondo non più bipolare (ma per fortuna nemmeno compiutamente unipolare) succube del terrore islamista.

Ma, si sa, altro che Welfare State. Le priorità di Veltroni almeno da una ventina d’anni a questa parte sono altre. Ben altre. Il trionfatore delle elezioni politiche italiane del 2008 (perché lui quelle consultazioni le ha vinte alla grande: aveva un obiettivo primario – eliminare dal Parlamento Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani e Partito Socialista – e lo ha centrato in pieno) nel gennaio del 2011 punta l’attenzione sulla necessità di scrostare dal Paese eventuali residui (anche ideali o basta solo ideologici?!?) novecenteschi. In un’Italia con problemi gravissimi come quelli che tutti i giorni le cronache ci sottopongono (uno su tutti la disoccupazione disperante, ormai al Nord come al Sud), Veltroni avverte pressante l’esigenza di uscire dal ’900. È questa la sua idea di Pd? È questa la sua idea di opposizione a Berlusconi?

Insomma, siamo seri, per lui uscire dal ’900 significa esclusivamente cancellare nel centrosinistra quel po’ che ancora resta di sinistra. Basti pensare all’eresia assoluta ipotizzata al Lingotto 2: aprire alla Lega Nord perché tutto è meglio di Berlusconi …

Walter Veltroni

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple