I tank israeliani a Gaza City

Scritto da: il 11.01.09
Articolo scritto da . Giornalista e saggista catanese. Dopo 18 anni altrove (prevalentemente a Bologna e a Roma, con una puntata a Turku, in Finlandia, e numerosi viaggi per il nord Europa) , è rientrato a CT e cerca, insieme ad alcuni amici, di capire (prima) e spiegare (poi) i meccanismi socio-politici che presiedono al "funzionamento" del microverso dell'Isola. Senza comunque dimenticare il resto del globo, dove ogni giorno accadono eventi che spessissimo sono (di molto) piú importanti di quelli siciliani ed etnei ... Con questo blog, chiamato "The Lo Re Report" in onore del fantastico "The Colbert Report" dell'umorista americano Stephen Colbert, Lo Re - che si sta sentendo profondamente scemo a scrivere di se stesso in terza persona - intende dare agli amici e conoscenti interessati alle sue analisi (non oltre i 24, uno in meno dei lettori del Manzoni, per carità) uno strumento piú agile e dinamico del sito, che per sua natura (nonché per ignavia del Lo Re stesso) è certo ben statico.

BREAKING NEWS – Sarà una domenica di duri combattimenti quella di Gaza City dopo l’ingresso di poco fa dei carri armati israeliani nella roccaforte di Hamas.

Come preannunciato ieri da un fitto lancio di volantini, Tsahal è quindi giunto nel cuore della città palestinese, dove si combatte già casa per casa, con ingenti perdite su ambo i fronti.

Nel frattempo, proseguono in tutta Europa le proteste (anche violente, come a Londra) contro l’intervento di Gerusalemme ed in Italia, sui muri di qualche negozio, compaiono anche delle svastiche.

Serve evidenziare che quando da parte di Hamas piovono missili sulle case degli israeliani nessuno in Occidente si slomba più di tanto?

Un tank israeliano a Gaza
Un tank israeliano a Gaza
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple