Il Nobel per l’Economia a Krugman, studioso del commercio

Scritto da: il 13.10.08
Articolo scritto da . Giornalista e saggista catanese. Dopo 18 anni altrove (prevalentemente a Bologna e a Roma, con una puntata a Turku, in Finlandia, e numerosi viaggi per il nord Europa) , è rientrato a CT e cerca, insieme ad alcuni amici, di capire (prima) e spiegare (poi) i meccanismi socio-politici che presiedono al "funzionamento" del microverso dell'Isola. Senza comunque dimenticare il resto del globo, dove ogni giorno accadono eventi che spessissimo sono (di molto) piú importanti di quelli siciliani ed etnei ... Con questo blog, chiamato "The Lo Re Report" in onore del fantastico "The Colbert Report" dell'umorista americano Stephen Colbert, Lo Re - che si sta sentendo profondamente scemo a scrivere di se stesso in terza persona - intende dare agli amici e conoscenti interessati alle sue analisi (non oltre i 24, uno in meno dei lettori del Manzoni, per carità) uno strumento piú agile e dinamico del sito, che per sua natura (nonché per ignavia del Lo Re stesso) è certo ben statico.

Il premio Nobel per l’Economia è stato assegnato allo statunitense Paul Krugman per i suoi studi sui modelli di commercio e sulla localizzazione ottimale delle attività economiche. Krugman, 55enne, è un neokeynesiano, insegna all’Università di Princeton ed è famoso quale columnist del New York Times.

Fra i maggiori critici delle scelte di Bush jr in economia ed in politica estera, è stato spesso durissimo contro taluni eccessi ultraliberisti della Casa Bianca.

Durante la crisi della Enron, in un editoriale pubblicato sul New York Times, Krugman scrisse che lo scandalo di Houston da un punto di vista storico avrebbe avuto più incidenza dell’attacco alle Twin Towers del settembre 2001. Non mi sembra esattissima come analisi, ma la crisi di queste settimane di certo un po’ ragione gli dà.

In ogni caso, il Nobel a Krugman è importante perché finalmente si premia qualcuno che ha dedicato la carriera allo studio dell’economia produttiva e del commercio, soprattutto in un momento storico che vede franare i principi base dell’impalpabile finanza internazionale.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple