Influenza suina, i casi nel mondo sono ormai 10.000

Scritto da: il 20.05.09
Articolo scritto da . Giornalista e saggista catanese. Dopo 18 anni altrove (prevalentemente a Bologna e a Roma, con una puntata a Turku, in Finlandia, e numerosi viaggi per il nord Europa) , è rientrato a CT e cerca, insieme ad alcuni amici, di capire (prima) e spiegare (poi) i meccanismi socio-politici che presiedono al "funzionamento" del microverso dell'Isola. Senza comunque dimenticare il resto del globo, dove ogni giorno accadono eventi che spessissimo sono (di molto) piú importanti di quelli siciliani ed etnei ... Con questo blog, chiamato "The Lo Re Report" in onore del fantastico "The Colbert Report" dell'umorista americano Stephen Colbert, Lo Re - che si sta sentendo profondamente scemo a scrivere di se stesso in terza persona - intende dare agli amici e conoscenti interessati alle sue analisi (non oltre i 24, uno in meno dei lettori del Manzoni, per carità) uno strumento piú agile e dinamico del sito, che per sua natura (nonché per ignavia del Lo Re stesso) è certo ben statico.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato che nel mondo i contagiati dalla cosiddetta influenza suina sono giunti a 10.000. Grande stampa e network televisivi stanno completamente ignorando la notizia. Mi chiedo però con quale criterio si diffondano con grande o con minima risonanza news di questo tipo.

Quando vi era appena qualche contagiato si è montato un caso globale suscitando un livello di allarme spropositato. Ora che i contagiati sono arrivati a 10.000 praticamente nessuno ne parla.

Forse che in questo momento non serve più “pompare” le azioni dei colossi farmaceutici perché tanto il loro guadagno dall’emergenza già lo hanno capitalizzato? A pensar male …

"I tacchini hanno l'influenza aviaria. I buoi hanno la mucca pazza. Ve lo dico chiaro, ragazzi, se al prossimo Giorno del Ringraziamento non vogliamo veder servito molto più prosciutto, dobbiamo avere anche noi la nostra malattia"
“I tacchini hanno l’influenza aviaria. I buoi hanno la mucca pazza. Ve lo sto dicendo, ragazzi, se al prossimo Giorno del Ringraziamento non vogliamo veder servito molto più prosciutto, dobbiamo avere anche noi la nostra malattia”
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple