Irlanda, siglato accordo per un governo trasversale

Scritto da: il 08.03.11
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

I leader dei due partiti vincitori alle elezioni politiche irlandesi, il Fine Gael (di centrodestra) ed il Labour Party (di centrosinistra) hanno siglato un accordo per formare un governo di coalizione. Si tratterà di un esperimento trasversale che in Italia sarebbe impensabile, ma che in genere è diffuso in giro per l’Europa. Enda Kenny, segretario del Fine Gael, sarà il nuovo primo ministro. Difficile il suo compito dopo il lungo governo del Fianna Fail, la formazione che ha subito una pesante sconfitta alle urne per essere stata giudicata responsabile della pesante crisi economica che ha colpito il Paese nel 2010.

Kenny sembra l’uomo nuovo della politica irlandese, ma l’assoluto rigore che serve a Dublino non lo aiuterà di sicuro nei rapporti con la gente, esasperata da mesi e mesi di pesanti ristrettezze. La “tigre celtica” ha le unghie spuntate ed il miracolo degli anni ’90 di cui l’Irlanda è stata protagonista (osannato dai media internazionali, ma oggettivamente dalle basi assai fragili, perché fondato su salari del tutto inadeguati dei lavoratori, sfruttati a livelli indegni per il nostro continente) è davvero difficile che possa ripetersi nel breve periodo.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple