La Corea del Nord sfida il mondo

Scritto da: il 15.04.09
Articolo scritto da . Giornalista e saggista catanese. Dopo 18 anni altrove (prevalentemente a Bologna e a Roma, con una puntata a Turku, in Finlandia, e numerosi viaggi per il nord Europa) , è rientrato a CT e cerca, insieme ad alcuni amici, di capire (prima) e spiegare (poi) i meccanismi socio-politici che presiedono al "funzionamento" del microverso dell'Isola. Senza comunque dimenticare il resto del globo, dove ogni giorno accadono eventi che spessissimo sono (di molto) piú importanti di quelli siciliani ed etnei ... Con questo blog, chiamato "The Lo Re Report" in onore del fantastico "The Colbert Report" dell'umorista americano Stephen Colbert, Lo Re - che si sta sentendo profondamente scemo a scrivere di se stesso in terza persona - intende dare agli amici e conoscenti interessati alle sue analisi (non oltre i 24, uno in meno dei lettori del Manzoni, per carità) uno strumento piú agile e dinamico del sito, che per sua natura (nonché per ignavia del Lo Re stesso) è certo ben statico.

Dopo che il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha condannato la Corea del Nord per il lancio di un missile balistico lo scorso 5 aprile, Pyongyang ha annunciato la ripresa del suo programma nucleare e l’espulsione degli ispettori dell’Onu.

Il regime veterostalinista ha definito non «più necessari» i colloqui a sei sul processo di denuclearizzazione ed ha fatto sapere con una nota dell’agenzia di stampa ufficiale Kcna, che è sua intenzione riaprire gli impianti nucleari.

Viene così cancellato uno dei maggiori successi diplomatici di Bush jr, che nell’ultimo periodo del suo duplice mandato presidenziale aveva puntato molto sulla distensione con Pyongyang.

Bandiera nordcoreana

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple