La regina e il terrorista

Scritto da: il 28.06.12
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

Grande davvero la potenza simbolica di questa foto. Io credo che l’immagine sia in agonia da anni ed anni, ma una simile fotografia ha una forza di testimonianza storica dirompente. Gli anni di piombo nordirlandesi – cui personalmente ho dedicato studio, fatica, riflessioni ed un viaggio giovanile indimenticabile – hanno prodotto oltre 3.000 morti e decine di migliaia di feriti e mutilati. Ma il ’900 volge ormai al termine e con esso i suoi scontri, le sue faide sanguinarie, i suoi odii anche in piena Europa. La regina Elisabetta che stringe la mano a Martin McGuinness (oggi vice premier dell’Ulster, ieri fra i massimi capi militari dell’Ira) sancisce la fine di un secolo mica poi tanto breve, chiudendo un’era per il Regno Unito.

Belfast, Lyric Theatre, 27 giugno 2012: la regina Elisabetta e il vice premier dell'Ulster, Martin McGuinness, si stringono la mano davanti a Peter Robin, primo ministro delle Sei Contee (Ansa/Paul Faith)

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple