Marcia indietro sud-osseta (ovvero contrordine da Mosca?): per ora meglio soli

Scritto da: il 12.09.08
Articolo scritto da . Giornalista e saggista catanese. Dopo 18 anni altrove (prevalentemente a Bologna e a Roma, con una puntata a Turku, in Finlandia, e numerosi viaggi per il nord Europa) , è rientrato a CT e cerca, insieme ad alcuni amici, di capire (prima) e spiegare (poi) i meccanismi socio-politici che presiedono al "funzionamento" del microverso dell'Isola. Senza comunque dimenticare il resto del globo, dove ogni giorno accadono eventi che spessissimo sono (di molto) piú importanti di quelli siciliani ed etnei ... Con questo blog, chiamato "The Lo Re Report" in onore del fantastico "The Colbert Report" dell'umorista americano Stephen Colbert, Lo Re - che si sta sentendo profondamente scemo a scrivere di se stesso in terza persona - intende dare agli amici e conoscenti interessati alle sue analisi (non oltre i 24, uno in meno dei lettori del Manzoni, per carità) uno strumento piú agile e dinamico del sito, che per sua natura (nonché per ignavia del Lo Re stesso) è certo ben statico.

BREAKING NEWS – L’autoproclamatosi presidente dell’Ossezia del Sud, Eduard Kokoity, ha fatto una clamorosa marcia indietro in merito all’adesione del suo microstato alla Federazione Russa, annunciata appena ieri. Kokoity è a Soci per un meeting del cosiddetto Gruppo di Valdai, il think-tank voluto da Vladimir Putin. A margine dei lavori, ha dichiarato all’agenzia di stampa russa Interfax di essere stato molto probabilmente frainteso.

L’Ossezia del Sud, afferma oggi il suo presidente (ma chissà che cosa affermerà domani), non ha intenzione di rinunciare ad una indipendenza che ha pagato con il sangue di tanta gente. Per ora, quindi, nessuna volontà di entrare a far parte della Federazione Russa, anche se il dibattito sull’eventuale riunificazione con l’Ossezia del Nord è assai sentito dalla popolazione. Kokoity si è ovviamente detto grato alla Russia per aver salvato la fragile Repubblica dall’aggressione della Georgia ed intenzionato a costruire con Mosca rapporti strettissimi.

Ma che cosa è accaduto? Perché questa vistosa marcia indietro di Kokoity? Molto probabilmente, il leader sud-osseto, è stato richiamato all’ordine da Putin, che aveva già chiarito di non volere inglobare le due Repubbliche ribelli georgiane (riconosciute come indipendenti solo da Mosca).

Ossezia del Sud ed Abkhazia devono restare entità autonome, perché come tali sono più utili alla Russia che come parti del suo territorio. Semplice. In ogni caso, un po’ più di comunicazione interna non sarebbe male nel campo panrusso. Altrimenti si rischia di far sfociare in farsa una vicenda che è fin troppo tragica …

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple