Mussolini spia inglese? Per il “Guardian” Albione non era poi così tanto perfida agli occhi del Duce

Scritto da: il 14.10.09
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

Sconvolgente ipotesi pubblicata oggi sul Guardian, il prestigioso quotidiano londinese di centrosinistra: Benito Mussolini sarebbe stato, seppur per poco tempo, un agente segreto britannico, al soldo dell’MI5.
Taluni documenti d’archivio sembrano infatti rivelare come il futuro Duce abbia cominciato la sua carriera politica nel 1917 grazie a uno “stipendio” settimanale di 100 sterline versatogli dai servizi segreti britannici, di certo grati per la furiosa propaganda interventista che Mussolini aveva condotto al fine di far partecipare l’Italia alla Prima Guerra Mondiale.
Insomma, perfida Albione? Purché paghi …

england-flag

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple