Natale copto, oggi Alessandria d’Egitto è il centro del mondo

Scritto da: il 07.01.11
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

Oggi è il Natale dei copti ortodossi, la cui comunità di Alessandria d’Egitto – città che per un giorno è il centro del mondo – è stata duramente colpita dalla follia islamista la notte di Capodanno.
Il papa copto, titolo che spetta al patriarca appunto di Alessandria, Shenouda III, è un anziano dall’aspetto così ieratico (ovvio!) e dall’aria così benevola da infondere naturalmente serenità e pace interiore. Proprio quello che più serve alle comunità di fedeli cristiani che sentono di essere (spesso più a ragione che a torto) sotto assedio in aree a netta prevalenza islamica o induista. Possano i copti trarre sempre ispirazione e forza da questo equilibratissimo padre canuto, che nonostante il bagno di sangue patito dalla sua gente ha avuto parole solo d’amore verso i mussulmani.

Shenouda III

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple