Obama/McCain: un sondaggio assai accurato li dà appaiati

Scritto da: il 03.11.08
Articolo scritto da . Giornalista e saggista catanese. Dopo 18 anni altrove (prevalentemente a Bologna e a Roma, con una puntata a Turku, in Finlandia, e numerosi viaggi per il nord Europa) , è rientrato a CT e cerca, insieme ad alcuni amici, di capire (prima) e spiegare (poi) i meccanismi socio-politici che presiedono al "funzionamento" del microverso dell'Isola. Senza comunque dimenticare il resto del globo, dove ogni giorno accadono eventi che spessissimo sono (di molto) piú importanti di quelli siciliani ed etnei ... Con questo blog, chiamato "The Lo Re Report" in onore del fantastico "The Colbert Report" dell'umorista americano Stephen Colbert, Lo Re - che si sta sentendo profondamente scemo a scrivere di se stesso in terza persona - intende dare agli amici e conoscenti interessati alle sue analisi (non oltre i 24, uno in meno dei lettori del Manzoni, per carità) uno strumento piú agile e dinamico del sito, che per sua natura (nonché per ignavia del Lo Re stesso) è certo ben statico.

Nella marea di sondaggi che stanno arrivando dall’America ve ne è uno assai interessante che dà McCain al 44.6% ed Obama al 44.7%. Quindi, praticamente, appaiati. Verrebbe da sorridere se non fosse che si tratta di un rilevazione Idb-Tipp (Investor’s Business Daily e TechnoMetrica Institute of Policy and Politics), che 4 anni fa predissero con precisione scientifica l’esito dello scontro per la Casa Bianca fra Bush jr e JFKerry, quando molti davano per vittorioso Kerry.

Le speranze dei repubblicani, è ovvio, sono ormai ridotte al lumicino, ma un sondaggio meno disastroso di tutti gli altri è comunque un balsamo per gli strateghi di McCain. Che comunque, stiamone certi, renderà la vita durissima ad Obama fino all’ultimo.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple