Rischio islamista per il Pakistan atomico

Scritto da: il 23.04.09
Articolo scritto da . Giornalista e saggista catanese. Dopo 18 anni altrove (prevalentemente a Bologna e a Roma, con una puntata a Turku, in Finlandia, e numerosi viaggi per il nord Europa) , è rientrato a CT e cerca, insieme ad alcuni amici, di capire (prima) e spiegare (poi) i meccanismi socio-politici che presiedono al "funzionamento" del microverso dell'Isola. Senza comunque dimenticare il resto del globo, dove ogni giorno accadono eventi che spessissimo sono (di molto) piú importanti di quelli siciliani ed etnei ... Con questo blog, chiamato "The Lo Re Report" in onore del fantastico "The Colbert Report" dell'umorista americano Stephen Colbert, Lo Re - che si sta sentendo profondamente scemo a scrivere di se stesso in terza persona - intende dare agli amici e conoscenti interessati alle sue analisi (non oltre i 24, uno in meno dei lettori del Manzoni, per carità) uno strumento piú agile e dinamico del sito, che per sua natura (nonché per ignavia del Lo Re stesso) è certo ben statico.

Finalmente gli Stati Uniti si sono accorti, o almeno lo hanno pubblicamente ammesso, di quel che da anni ormai è di assoluta evidenza: il Pakistan rischia di avere una guida islamista, che gestirebbe anche l’arsenale atomico del Paese.

Le allarmate dichiarazioni di stanotte della Rodham Clinton arrivano tardi, quindi. Ora che l’unico vero baluardo contro la follia fondamentalista ha fatto i bagagli ed è andato in pensione (almeno ufficialmente). Ossia l’ex generale Pervez Musharraf, che nella sua lotta all’Islam radicale dentro i confini pakistani è stato lasciato solo da tutti, specie da Washington, che non lo ha supportato come avrebbe dovuto fare.

Ora il Pakistan ha una guida debole e davvero potrebbe in ogni momento cadere nelle mani degli integralisti. Meno male che il Pentagono, i cui generali sono talvolta più lungimiranti dei politici del Congresso, da un decennio almeno hanno dei piani di pronto intervento per cercare di prendere possesso delle testate atomiche pakistane nel caso di un malaugurato regime change fondamentalista a Islamabad. In ogni caso, più facile e dirsi che a farsi …

Mappa dei siti atomici pakistani
Mappa dei siti atomici pakistani
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple