Ritorna a Catania (o Katanga Town che dir si voglia) “DeScritto”, il Festival dell’Editoria Indipendente

Scritto da: il 03.11.10
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

Ritorna a Catania, da domani 4 novembre fino a sabato 6, DeScritto, il Festival dell’Editoria Indipendente, promosso dalla casa giovane (ed oltremodo meritoria!) editrice etnea “Villaggio Maori” e patrocinato dall’Assessorato alla Cultura e Grandi Eventi del Comune di Catania. Con lo slogan “La Cultura è Futuro ”, DeScritto ha coinvolto lo scorso anno, con “edizione zero”, nomi e volti noti (come Lella Costa, Francesco Moneti, Mauro Pagani, Giancarlo De Cataldo, Nando Dalla Chiesa, Umberto Fiori) e centinaia tra editori, autori, poeti, studenti, giornalisti e appassionati, per discutere del tema dell’editoria indipendente e del futuro della “cultura” in Italia. Il tema scelto per quest’anno è “Giornalismo e letteratura nell’Italia dei bavagli”.

Domani mattina, alle ore 10.30, l’Assessore alla Cultura Marella Ferrera aprirà il Festival intervenendo al seminario “Giornalismo e letteratura: dal reportage al corsivo. L’Arte e la Tecnica dell’Editoriale”. Da Gabriel Garcia Marquez, passando attraverso l’esperienza di Hemingway, Orwell fino ai giorni nostri con Saviano: sull’intreccio culturale e stilistico tra giornalismo e letteratura discuteranno Alessandro Cannavò (Corriere della Sera) e Nino Milazzo (ex vicedirettore sempre del Corriere della Sera).

La tre giorni di quest’anno si svolgerà fra la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania (al Coro di Notte del monastero dei Benedettini) ed altri luoghi della città: Libreria Tertulia, Macondo, Lomax. Nelle giornate di giovedì 4 e venerdì 5 novembre sarà allestita l’Area Expo, ospitata nel Chiostro di Levante del Monastero dei Benedettini, dove esporranno case editrici, librerie e associazioni, e dove si svolgeranno le presentazioni letterarie e suoneranno dal vivo musicisti e gruppi

Sempre nei giorni 4 e 5 novembre, dalle 10.00 alle 19.00, in Area Expo, le case editrici presenti raccoglieranno testi inediti di autori, scrittori, poeti. La raccolta dei testi avverrà presso lo stand di Villaggio Maori Edizioni. I testi di qualunque genere narrativo, devono essere consegnati su cartaceo e devono recare tutti i riferimenti e i contatti dell’autore (nome, telefono, mail). Da non perdere, inoltre, l’incontro a cura della casa editrice Mesogea che ha pubblicato due delle più importanti produzioni del giornalista siciliano Giuseppe Fava, il romanzo “Passione di Michele” e la raccolta di articoli e inchieste “Un anno”, di cui si discuterà, nel corso dell’incontro, in relazione all’Italia dei giorni nostri, quell’Italia dei bavagli cui si accenna nel manifesto di DeScritto. Spazio anche alle performance musicali con le esibizioni dal vivo dell’Istituto Musicale Delta Rho e del Duo Barbieri e all’angolo ristorazione a base di cucina biologica curato da La Cucina dei Colori.

Tra venerdì 5 e sabato 6, poi, alcuni eventi si sposteranno fuori dalle mura del monastero: aperitivi letterari, mostre e il workshop dal titolo “La distribuzione alternativa e indipendente”, ospitato dalla Libreria Tertulia, a cui prenderanno parte i vari editori presenti a DeScritto che discuteranno degli strumenti per creare una distribuzione di tipo alternativo.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple