Salvataggio Aig, trionfa il capitalismo che privatizza gli utili e nazionalizza le perdite

Scritto da: il 17.09.08
Articolo scritto da . Giornalista e saggista catanese. Dopo 18 anni altrove (prevalentemente a Bologna e a Roma, con una puntata a Turku, in Finlandia, e numerosi viaggi per il nord Europa) , è rientrato a CT e cerca, insieme ad alcuni amici, di capire (prima) e spiegare (poi) i meccanismi socio-politici che presiedono al "funzionamento" del microverso dell'Isola. Senza comunque dimenticare il resto del globo, dove ogni giorno accadono eventi che spessissimo sono (di molto) piú importanti di quelli siciliani ed etnei ... Con questo blog, chiamato "The Lo Re Report" in onore del fantastico "The Colbert Report" dell'umorista americano Stephen Colbert, Lo Re - che si sta sentendo profondamente scemo a scrivere di se stesso in terza persona - intende dare agli amici e conoscenti interessati alle sue analisi (non oltre i 24, uno in meno dei lettori del Manzoni, per carità) uno strumento piú agile e dinamico del sito, che per sua natura (nonché per ignavia del Lo Re stesso) è certo ben statico.

BREAKING NEWS – Con una operazione senza precedenti per quanto riguarda il mercato privato, la Federal Reserve ha autorizzato la sua “filiale” di New York a “prestare” 85 miliardi di dollari (ossia circa 60 miliardi di euro) al colosso assicurativo American International Group (Aig, in Europa noto per essere lo sponsor di maglia del Manchester United di Alex Ferguson), salvandolo dal fallimento. In cambio, avrà il 79.9% delle azioni della compagnia.

L’operazione, di fatto una vera e propria nazionalizzazione, ha evitato che l’intero sistema finanziario globale collassasse ad appena poche ora dal clamoroso fallimento della Lehman Brothers, alcuni asset della quale ora starebbero per finire alla Barclays di Londra, ancora frustrata per la mancata acquisizione dell’olandense Abn-Amro.

Anni fa ero solito parlare, a riguardo dei ciclici interventi statali italiani per ripianare i guai Fiat, di un capitalismo dove vigeva la privatizzazione degli utili e la nazionalizzazione delle perdite.

A ben guardare, mi sembra proprio che il modello abbia ormai fatto breccia anche in America. Anche se, a guardare ancora meglio, Ben Bernanke alternative non ne aveva proprio …

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple