“Sud” vs Lombardo, primo round alla free press

Scritto da: il 01.02.11
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

La diagnosi di aneurisma dell’aorta per Raffaele Lombardo – emessa nel maggio 2010, appena cinque giorni dopo la notizia del suo possibile arresto diffusa il 12 da la Repubblica -  ritenuta falsa dal primario che si è rifiutato di firmarla denunciando la singolare situazione alla Magistratura, poteva essere pubblicata. Lo afferma il Garante della Privacy che, su denuncia di Raffaele Lombardo, aveva avviato un’accurata istruttoria sul caso. Il documento del Garante della Privacy è questo: Garante Privacy su richiesta Lombardo.

Il servizio giornalistico «oggetto del reclamo – scrive il Garante  – riporta un fatto che può ragionevolmente considerarsi di rilievo pubblico, in quanto riferisce di una denuncia di presunta falsificazione della cartella clinica dell’On. Lombardo presentata dal primario presso cui il reclamante ha effettuato gli accertamenti clinici; denuncia che ha determinato l’apertura di un’indagine da parte della Procura della Repubblica di Catania».

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple