Terremoto dell’Aquila, e se i morti fossero molto di più?

Scritto da: il 17.04.09
Articolo scritto da . Giornalista e saggista catanese. Dopo 18 anni altrove (prevalentemente a Bologna e a Roma, con una puntata a Turku, in Finlandia, e numerosi viaggi per il nord Europa) , è rientrato a CT e cerca, insieme ad alcuni amici, di capire (prima) e spiegare (poi) i meccanismi socio-politici che presiedono al "funzionamento" del microverso dell'Isola. Senza comunque dimenticare il resto del globo, dove ogni giorno accadono eventi che spessissimo sono (di molto) piú importanti di quelli siciliani ed etnei ... Con questo blog, chiamato "The Lo Re Report" in onore del fantastico "The Colbert Report" dell'umorista americano Stephen Colbert, Lo Re - che si sta sentendo profondamente scemo a scrivere di se stesso in terza persona - intende dare agli amici e conoscenti interessati alle sue analisi (non oltre i 24, uno in meno dei lettori del Manzoni, per carità) uno strumento piú agile e dinamico del sito, che per sua natura (nonché per ignavia del Lo Re stesso) è certo ben statico.

On line sta diffondendosi un video assai interessante, girato con una telecamera nascosta, in cui qualcuno della Protezione Civile avanza dubbi sul numero ufficiale di vittime del terremoto dell’Aquila. Vale la pena di seguire i ragionamenti che vengono esposti http://www.youtube.com/watch?v=zz8GuoCjIKo.

Del resto, ad intuito, meno di 300 vittime per un sisma come quello abruzzese a me sono sembrati e continuano a sembrare realisticamente pochi. 

Anzi, se prendendo spunto proprio da questo servizio di Byoblu, il video blog di Claudio Messora, coraggioso giornalista indipendente, qualche trasmissione di vasta audience come Report cominciasse ad indagare in una certa direzione ci sarebbe di che provocare uno scandalo alla Watergate …

Segnalo anche come nel video si evidenzi l’altissima percentuale (si parla del 90%) di affitti in nero nel centro storico dell’Aquila, elemento che complicherebbe non di poco il computo effettivo delle vittime. Anche su tale aspetto indagare a fondo non sarebbe affatto una idea malvagia …

 Logo Byoblu

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple