Terremoto in Giappone/9 Nuovo sisma e reattore n. 2 quasi fuso

Scritto da: il 28.03.11
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

Un nuovo sisma di magnitudo 6.5 della scala Richter, con conseguente (ennesima) allerta tsunami, ha scosso all’alba il Giappone (in Italia era mezzanotte). Non c’è quindi pace per il Paese nipponico, anche perché nella centrale di Fukushima davvero la situazione sembra essere vicina al definitivo collasso, con livelli di radioattività 100 mila volte maggiori della norma.

Il nocciolo del reattore n. 2, ormai è ufficiale, si è parzialmente fuso. Ancora non siamo al disastro di Chernobyl, ma di certo la situazione è gravissima, come dimostra l’allontanamento degli ultimi tecnici che stavano lavorando per evitare il peggio. Che cosa poi sia ormai divenuto il peggio nell’odierna crisi nucleare non è dato sapere.

Il reattore n. 4 della centrale atomica giapponese di Fukushima
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple