“Thor”: una noia immortale

Scritto da: il 26.05.11
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

Alcuni audaci colleghi hanno addirittura scomodato Shakespeare, scrivendo del Thor di Kenneth Branagh come di una sorta di tragedia del Bardo in salsa vichinga. Se una vicenda di dissidi incrociati padre, figli e fratellastri o la sola presenza di un grande regista scespiriano possano dare ad un film superoistico qualche spruzzata di nobiltà letteraria lo decida lo spettatore. A mio avviso assolutamente no. Lo sforzo di Branagh è titanico, ma il risultato finale è grottesco, oltre che di una noia terribile, “immortale”.

Tantissimi i limiti di questo film, che personalmente ho atteso per anni. Effetti speciali stucchevoli e in numero francamente eccessivo. Inoltre, pur nella loro sontuosità, neanche tanto venuti bene. Costumi senza infamia né lode, ma assai “plastici” ed irrealistici (l’elmo che il protagonista porta in testa fa ridere, in qualsiasi film degli anni ’50 sui cavalieri si vede di meglio). La trama, poi, è semplicemente inesistente. Una storiella per bambini, appena appena tratta dal fumetto originale,  stiracchiata all’inverosimile.

E veniamo al cast. Ottimo, senza dubbio. Anthony Hopkins nei panni di Odino è un gigante. Meravigliosi Tom Hiddleston in quelli del perfido Loki, il dio dell’inganno, e Stellan Skarsgård (il professor Andrews). Ma Chris Hemsworth come Thor è fuori ruolo in maniera assoluta, un merluzzo lesso senza alcuna espressività. E lo stesso dicasi di Natalie Portman, una Jane Foster senz’arte né parte totalmente reinventata da Branagh.

Insomma, nulla a che vedere con il realismo hi-tech dei due film su Iron Man di Jon Favreau, il primo dei quali rimane ineguagliabile pietra miliare della cinematografia sui super eroi. Un caso che, me ne rendo sempre più conto ad ogni nuova uscita Marvel sul grande schermo, probabilmente rimarrà un unicum.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple