Trichet e la fragilità strutturale

Scritto da: il 11.07.11
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

«La grande scoperta degli ultimi 3-4 anni è la fragilità strutturale dell’economia mondiale integrata che abbiamo creato», quindi «il rafforzamento della resistenza è centrale». Così si è espresso il presidente della Banca Centrale Europea, Jean-Claude Trichet, intervenendo ai “Rencontres economiques” di Aix en Provence. Ora, davvero viene da chiedersi in che mondo hanno fin qui vissuto economisti e politici come Trichet. Che l’economia planetaria post collasso del sistema sovietico fosse strutturalmente fragile è stato evidente dal giorno successivo il crollo del Muro di Berlino. Fior di intellettuali (per brevità cito solo Ignacio Ramonet o Viviane Forrester) da vent’anni lo affermano con forza, proponendo analisi e previsioni rivelatesi profetiche.

Quello che Trichet ovviamente omette di dire è che la responsabilità della debolezza da lui così tardivamente evidenziata è dell’ultraliberismo trionfante che dagli anni Novanta in poi, avvelenando il mercato del lavoro, ha divelto il mercato tout court. Il mito liberista è così degenarato in una tendenza corsara che ha fatto carta straccia di garanzie e regole, minando alle fondamenta lo stesso sistema capitalista che di esso si è nutrito e che ne ha fatto l’ideologia egemone del globo. Ora il presidente della Bce, ossia uno degli uomini più influenti del mondo, comincia a parlare di fragilità strutturale di questo sistema. Ossia del sistema che egli stesso ha contribuito a creare con il lavoro di una vita. Arridatece Strauss-Kahn …

Jean-Claude Trichet

 

 

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple