Un anno fa l’elezione di Barack Obama. Il bilancio? Un mezzo flop

Scritto da: il 04.11.09
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

Il primo dato negativo per questo first anniversary della presidenza di Barack Obama è elettorale: alle elezioni di ieri i governatorati di Virginia e New Jersey sono andati ai repubblicani e l’indipendente Mike Bloomberg è stato riconfermato sindaco di New York. Il tutto in un quadro generale che vede l’Iran fare passi da gigante verso l’atomica, la Corea del Nord (che già un po’ di testate le ha di certo) prendere in giro a ripetizione la comunità internazionale portando avanti praticamente indisturbata il suo programma nucleare, l’Afghanistan e l’Iraq quasi del tutto fuori controllo ed il Pakistan (potenza nucleare conclamata) ad un soffio  dal caos.

Solo in campo economico Obama ha portato a casa qualche flebile successo, del resto è stato eletto proprio per la sua ovvia maggiore capacità rispetto a McCain di gestire la crisi scoppiata a settembre 2008. Inoltre, ottima è l’intenzione di creare un vero servizio sanitario nazionale per garantire assistenza a tutti i cittadini, anche se i problemi che l’amministrazione sta incontrando sono immensi e forse insormontabili.
Per il resto, questo primo anno di Casa Bianca di Obama è stato un mezzo flop. Praticamente su tutta la linea o quasi.

Barack Obama, Superpresident o Superflop?

Barack Obama, Superpresident o Superflop?

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple