Nuovo capo per il Mossad

Scritto da: il 30.11.10
Articolo scritto da . Carlo Lo Re, giornalista e saggista, è un esperto di politica estera e terrorismo internazionale. Rientrato da qualche anno in Sicilia dopo un quasi ventennale “tour” d'Italia e d'Europa, vive a Catania, dove si occupa di economia e comunicazione.

Avvicendamento ai vertici del servizio segreto estero dello Stato d’Israele. Tamir Pardo è stato nominato nuovo capo del Mossad proprio nel giorno della grande beffa di WikiLeaks all’Intelligence di mezzo mondo (ma oggettivamente quella di Gerusalemme non esce affatto male dalle rivelazioni di Assange). Pardo sostituisce Meir Dagan, che in otto anni di direzione non ha demeritato, ma nemmeno fatto cose eccelse.

Su Pardo si sa poco. Amico ed ex commilitone del premier Bibi Netanyahu, che lo ha appunto nominato, ma anche del ministro della Difesa Ehud Barak, Pardo è stato definito dai due «l’uomo giusto al posto giusto». A lungo membro di varie unità operative, conosce quindi benissimo il lavoro sul campo. Ora deve un po’ ridare smalto all’immagine del Mossad, certo appannata negli ultimi mesi, anche a seguito della confusa operazione per assassinio di un capo di Hamas a Dubai lo scorso gennaio.

Tamir Pardo, nuovo capo del Mossad

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | Hosted by MediaTemple